Mappa

Studio legale JUDr. Oldřich Ševčík

Competenze linguistiche

In merito alle mie competenze linguistiche devo dire che le lingue sono il mio hobby. Ciò nonostante devo ammettere di non essere al livello al quale vorrei essere con le lingue ma spero di migliorare, almeno ci sto lavorando. Non mi ricordo un periodo in cui non frequentassi una scuola di lingue e non studiassi una lingua straniera.

Lingua inglese

Questa è sicuramente la mia lingua straniera principale, anche se non posso dire che sia la più preferita. Amo tutte le lingue che abbia mai studiato o studio. Comunque nella mia vita ho usato di più proprio l’inglese, anche perché ho vissuto negli USA per più di 10 anni. Chiaramente guardo dei film inglesi senza leggere i sottotitoli, seguo varie conferenze in inglese su Internet. Quando però è necessario tradurre un testo difficile, ufficiale, preferisco appoggiarmi a degli specialisti che hanno studiato la lingua, anche perché tradurre ad es. un testo di molte pagine richiede molto tempo e molta energia.

Per concordare un appuntamento con un cliente per telefono e in seguito per parlare con il cliente del suo problema, il mio inglese è però (oso dire) più che sufficiente.

Mi occupavo e mi occupo tuttora dell’inglese e vorrei dire che per un ceco è assai difficile imparare la lingua inglese che per un madrelingua sia comprensibile e non gli sembri ridicola. La lingua ceca ha una costruzione grammaticale ed una pronuncia completamente diversa. Un ceco può imparare più facilmente a parlare bene ad esempio l’italiano o lo spagnolo.

Altre lingue – tedesco, italiano, spagnolo, francese

Nella mia vita ho studiato (oppure studio ancora) il tedesco, l’italiano, lo spagnolo e il francese. Tra queste lingue, parlo meglio forse il tedesco per cui mi piace visitare Paesi che parlano questa lingua, ad esempio Vienna. Per anni ho studiato l’italiano e riesco a farmi capire. Quando vivevo in America, ho imparato lo spagnolo e in quei tempi lo parlavo abbastanza spesso. Quando ero nell’esercito (US Army), c’erano molti Portoricani e mi piaceva parlargli (in spagnolo). C‘erano anche Messicani (sia quelli nati negli USA che quelli arrivati dopo) e molti altri latinoamericani, Panamensi, Peruviani, Colombiani ecc. Da molti anni e per l’ennesima volta studio il francese, non sono molto bravo ma ormai non mi perderei più a Parigi, riesco a ordinarmi un pranzo, un biglietto per il treno oppure farmi capire in un hotel. Sono riuscito a farmi capire a Monte Carlo, all’Elba e in Corsica.

Chiaramente, quando si tratta di un argomento serio, difficile, mi appoggio a professionisti o madrelingua che rileggono e correggono il testo. Questo vale per tutte le lingue tranne l’inglese nel quale scrivo brevi articoli e storie che non ho bisogno di far correggere dai madrelingua.

Nel futuro vorrei sempre continuare nello studio delle lingue per migliorare. Anni fa riuscivo a parlare abbastanza bene anche il russo e il polacco, oggi sarebbe più difficile.

16. 5. 2016

sevcik@shibboleth.cz
judr@oldrichsevcik.cz